Sicurezza a tutto campo!

Tel.: +39 035 661577 – E-mail: gis@gisimp.it

  • Home
  • Sistemi antieffrazione: serramenti, infissi e finestre antieffrazione

Sistemi antieffrazione: serramenti, infissi e finestre antieffrazione

La sicurezza totale per la tua azienda. A cosa ci riferiamo quando si parla di effrazione?

Oggi più che mai, reati di intrusione per furto o danneggiamento vengono perpetrati a scapito delle aziende, proprio con il metodo dell’effrazione. Spesso l’entità del danno arrecato è notevole, soprattutto se si tratta di aziende che custodiscono ingenti somme di denaro.

Ma quali sono i sistemi adottabili per far si che i nostri spazi lavorativi e il patrimonio aziendale siano al sicuro?

In questo blog vi daremo una serie di consigli preziosi, partendo dalla vulnerabilità dei varchi d’accesso.

Montare dei serramenti, infissi e finestre antieffrazione è di sicuro la soluzione ai tanti problemi che rientrano nella sfera della “sicurezza aziendale”.

Una scala di misura da 1 a 6 ne distingue il grado di efficienza e, maggiori saranno i punti di chiusura della ferramenta utilizzata, minore sarà la probabilità di scardinamento.

L’implementazione di altri elementi validi, incidono in modo preponderante in termini di sicurezza.

Per quanto riguarda le finestre antieffrazione la scelta del vetro è fondamentale. Il vetro stratificato, cosiddetto antisfondamento, è al momento, quello più utilizzato.

Il numero di lastre di vetro impiegate, alternate al materiale termoplastico, ne determina il grado di resistenza. Focalizziamo l’attenzione anche sugli accessori antieffrazione, prediligendo maniglie autobloccanti e tapparelle blindate.

Volendo ridurre ulteriormente il rischio di intrusione, incrementiamo la sicurezza installando allarmi antifurto e sistemi di videosorveglianza per avere un controllo costante e in tempo reale.

Hai bisogno di un Sistema di Sicurezza?

GIS S.r.l. – Gestione Impianti Speciali, da anni si occupa di sistemi di sicurezza, chiama subito per avere informazioni sul servizio.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin
Facebooktwittergoogle_pluslinkedin

Tag: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *