• Home
  • LETTURA TARGHE PER CONTROLLO ACCESSI

LETTURA TARGHE PER CONTROLLO ACCESSI

LETTURA TARGHE PER CONTROLLO ACCESSI

Cosa serve per installare nella propria azienda un sistema automatizzato di lettura targhe per il controllo accessi:

  • La  lettura targhe per il controllo accessi automatizzato sta diventando lo strumento più adatto nella gestione  aziendale e nell’amministrazione cittadina per ciò che concerne il controllo delle aeree di accesso. Questo grazie alla trasformazione delle telecamere IP in sensori intelligenti che consentono ai varchi, come porte e cancelli, di agire autonomamente regolando gli accessi. Il sistema di lettura targhe è composto da telecamere in grado di fornire un’immagine di alta qualità che visualizzino al meglio la targa di un veicolo in transito all’interno dell’inquadratura; la telecamera ha queste caratteristiche:

    • Implementa la tecnologia OCR e rileva le targhe sia di giorno che di notte;
    • Garantisce la lettura della targa di veicoli con tempi di elaborazione ridotti;
    • Rileva la relativa direzione in entrata o in uscita;
    • Permette di ottenere l’immagine in HD.
    • E’ dotata di certificazione IP66, 67 o 68 che garantisce l’impermeabilità a polvere, acqua e umidità.

    La telecamera, attraverso una rete Ethernet e mediante protocolli TCP/I, manda le immagini  ad un software che estrapola il numero da questa immagine. Tramite il software è possibile gestire delle speciali liste di veicoli autorizzati (white list) o non autorizzati (black list). L’archiviazione dei dati è illimitata e le immagini salvate possono essere esportate in formato jpeg. Si possono anche configurare delle regole per l’invio automatico delle immagini via e-mail, o interfacciarsi con sistemi di terze parti. Per  la lettura delle targhe di auto e motoveicoli, ANPR acronomino di Automatic Number Plate Recognition, sono quindi necessari dispositivi altamente tecnologici e professionali capaci di effettuare la lettura e il riconoscimento automatico delle targhe delle auto, delle moto e dei vari veicoli in circolazione, sia italiani che stranieri. Diventa pertanto fondamentale il primo elemento della catena , ovvero la telecamera, perchè è necessario che l’immagine di partenza sia quanto più possibile definita e bilanciata senza sfocature, sovraesposizioni o sottoesposizioni. Per ottenere i migliori risultati le telecamere devono essere posizionate il più possibile frontalmente o posteriormente al veicolo  e ad un’altezza non inferiore ai 3-4 metri, per impedire manomissioni e vandalismi che le mettano fuori uso.

Hai bisogno di un Sistema di Sicurezza?

GIS S.r.l. – Gestione Impianti Speciali, da anni si occupa di sistemi di sicurezza, chiama subito per avere informazioni sul servizio.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin
Facebooktwittergoogle_pluslinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *