Sicurezza a tutto campo!

Tel.: +39 035 661577 – E-mail: gis@gisimp.it

  • Home
  • Impianti di protezione attiva antincendio per raffinerie

Impianti di protezione attiva antincendio per raffinerie

Progettazione, realizzazione e manutenzione di impianti di rivelazione e spegnimento incendi.

Per impianto di allarme antincendio si intende tutta quella serie di dispositivi atti a individuare la presenza di un incendio all’interno di un edificio, segnalarne la loro presenza e attivarsi per spegnerlo.

La progettazione di impianti antincendio prevede l’utilizzo di tutti questi dispositivi al fine di limitare i danni, le misure finalizzate a prevenire i danni sono due:

  • protezione passiva antincendio
  • protezione attiva antincendio

Per la prima non c’è bisogno di nessun intervento, mentre per la seconda c’è bisogno dell’intervento dell’uomo o di un impianto finalizzato alla segnalazione e spegnimento dell’incendio.

Gli impianti di protezione attiva antincendio prevedono l’utilizzo di molteplici dispositivi tra i quali:

  • Estintori
  • Rete idrica antincendio
  • Impianti di spegnimento automatici
  • Impianti di rivelazione automatica d’incendio
  • Dispositivi di segnalazione e allarme
  • Evacuatori di fumo e calore

In particolari situazioni vi è il bisogno della progettazione di impianti antincendio personalizzati in quanto vi è la necessità di bloccare l’incendio nei primi secondi come ad esempio nelle raffinerie.

La finalità di queste progettazioni è quella di garantire l’efficacia,l’efficienza e l’affidabilità degli impianti di protezione attiva antincendio, soprattutto attraverso una metodica e scrupolosa attività di manutenzione che ha come obiettivo quello di garantire il corretto funzionamento di tutta la componentistica dell’impianto.

Hai bisogno di un Sistema di Sicurezza?

GIS S.r.l. – Gestione Impianti Speciali, da anni si occupa di sistemi di sicurezza, chiama subito per avere informazioni sul servizio.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin
Facebooktwittergoogle_pluslinkedin

Tag: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *