Sicurezza a tutto campo!

Tel.: +39 035 661577 – E-mail: gis@gisimp.it

  • Home
  • Telecamere di sicurezza: i nostri consigli

Telecamere di sicurezza: i nostri consigli

Se stai cercando di mettere al sicuro la tua azienda o monitorarla da casa durante la notte, eccoti qualche piccolo consiglio per scegliere le  telecamere di sicurezza più adatte alle tue esigenze.

Sul mercato esistono diversi modelli che vanno da costi irrisori a costi notevoli per un azienda, ovviamente quelle più costose offrono dei servizi aggiuntivi rispetto alle seconde ma non necessariamente utili alle nostre esigenze.

Partiamo eliminando le vecchie Telecamere a circuito chiuso visto che registrano solamente in locale e non sono consultabili da casa o dal cellulare tramite una semplice App. Escludendo queste restano a nostra disposizione le più moderne Telecamere IP, dove IP sta per Internet Protocol e come ci dice il nome stesso sono connesse ad internet permettendoci così la registrazione in cloud oltre che su un Hard Disk e la consultazione delle registrazioni o delle riprese in diretta da qualunque posto ci troviamo.

Fra quest’ultime escludiamo a priori quelle funzionanti esclusivamente a batteria visto che, scordarsi di effettuare la carica periodica potrebbe essere un inconveniente non da poco e molto probabile visto gli impegni quotidiani di ognuno. Una volta fatto ciò dobbiamo verificare che genere di impianto vogliamo creare nella nostra azienda, possiamo scegliere fra un impianto di videorsorveglianza WI-FI che eviterebbe il passaggio dei cavi di rete ma non della corrente o fra uno con PoE (Power over Ethernet) che ci imporrebbe il passaggio dei cavi LAN ma non della rete elettrica. Deciso il tipo di connessione di cui vogliamo fornire il nostro impianto di sicurezza, dobbiamo verificare se vogliamo installare l’attrezzatura all’interno o all’esterno della azienda.

Aver pensato a questi piccoli accorgimenti ci facilità di un po’ la scelta dei vari modelli, adesso bisogna solo confrontare le caratteristiche tecniche e trovare quelle più adatte a noi. Le caratteristiche più importanti da dover controllore sono:

  • La presenza o meno di sensori ad infrarossi per la visione notturna o in ambienti molto scuri.
  • La qualità dell’immagine, una videocamera HD offre immagini più nitide ma ha bisogno di una connessione più veloce e se questa non dovesse bastare correremmo il rischio di vedere le immagini a scatti mentre con una risoluzione minore (es. 640×480 pixel) potremmo non avere fastidiose interruzioni nella visione.
  • Sensori di movimento: Se lo scopo e prevenire furti o verificare o meno l’introduzione di personale non addetto in una determinata zona dell’azienda sarebbe molto utile ricevere una mail o un messaggio che ci avvisano che in quella zona ci sia o meno del movimento.
  • Inquadratura e raggio d’azione: Vogliamo inquadrare sempre la stessa zona oppure vogliamo avere la possibilità di ruotare la telecamera dove vogliamo? Alternativa alle telecamere motorizzate che ci permettono di decidere lo spicchio di azienda da inquadrare sono quelle Fisheye che permettono una visione dell’ambiente a 360°.
  • Audio: La maggior parte delle videocamere non prevede la registrazione di suoni pertanto voler ascoltare i rumori dell’ambiente ci costa qualche piccola extra in più.

Adesso tocca a voi scegliere la forma e il colore che preferite e naturalmente farle installare da un tecnico specializzato per evitare spiacevoli inconvenienti.

Hai bisogno di un Sistema di Sicurezza?

GIS S.r.l. – Gestione Impianti Speciali, da anni si occupa di sistemi di sicurezza, chiama subito per avere informazioni sul servizio.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin
Facebooktwittergoogle_pluslinkedin

Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *